+39 06.68805806 info@museodellashoah.it

Cevoli (Pisa), gennaio del 1940. Martino Godelli (1922-2014), di origine romena, ma cresciuto a Fiume, impara ad arare presso l’Hachsharah di San Marco, un centro dove si preparano i giovani ebrei perseguitati a emigrare in Palestina (Aliyah). Sopravvissuto ad Auschwitz, riuscirà a raggiungere “Eretz Israel” subito dopo la fine della guerra. Diventerà un personaggio di rilievo del kibbutz Netzer Sereni.
Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano

Torna al capitolo

Back to chapter