+39 06.68805806 info@museodellashoah.it

1938 Le leggi antiebraiche dell’Italia fascista

di Sara Berger e Marcello Pezzetti
01 Padova

01 Padova

Padova, 19 dicembre 1938. La Prefettura della città segnala alla Direzione generale della Pubblica Sicurezza "segni di pietismo" nei confronti degli ebrei. Nonostante ciò, le disposizioni antiebraiche non vengono trasgredite. Archivio Centrale dello Stato, Roma

02 Vaticano

02 Vaticano

7 ottobre 1938. L’ambasciata italiana presso il Vaticano riferisce la posizione della Santa Sede di fronte alla "dichiarazione sulla razza". L’unico rilievo critico è la "preoccupazione" per le disposizioni relative ai matrimoni misti e agli ebrei convertiti al...

03 Protestanti

03 Protestanti

Roma, settembre 1938. Un "gruppo di Protestanti romani" dichiara la propria solidarietà ai "fratelli Israeliti d’Italia". Centro bibliografico dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Roma

04 Bittanti (1) (2)

04 Bittanti (1) (2)

Milano, febbraio del 1939. Ernesta Bittanti (1871-1957), moglie dell’irredentista Cesare Battisti, compie un gesto coraggioso pubblicando sul Corriere della Sera un annuncio – in parte censurato – per la morte dell’ingegner Augusto Morpurgo. Lo fa presente nel suo...

04 Bittanti (3)

04 Bittanti (3)

Ernesta Bittanti Battisti allo scrittoio, 1938. Archivio del Museo storico in Trentino, Trento

04 Trieste

04 Trieste

Trieste, settembre 1938. Uno sconosciuto denuncia l’impiegato delle tramvie municipali Ignazio Isidoro Baroncelli (già Grünhut), perché presunto ebreo. La Prefettura indaga ed evidenzia che la denuncia prende di mira un fervente irredentista, nato a Trieste nel 1896...

06 Roma ambulanti

06 Roma ambulanti

Roma, gennaio 1941. Ambulanti "ariani" non vogliono al loro fianco "colleghi ebrei". Archivio Centrale dello Stato, Roma

07 Roma

07 Roma

Roma, novembre 1941. In una lettera anonima a Mussolini vengono proposte misure antiebraiche simili a quelle in vigore nella Germania nazista. Archivio Centrale dello Stato, Roma

08a Torino

08a Torino

Torino, novembre 1939. Uno sconosciuto sospetta che alcuni ebrei della città, fra cui l’ex editore socialista Arrigo Bonfiglioli (nato a Ferrara nel 1887), abbiano avuto a che fare con l’attentato di Georg Elser ad Adolf Hitler, l’8 novembre 1939. Archivio Centrale...

08b Torino

08b Torino

Foto di Arrigo Bonfiglioli, dal Casellario Politico Centrale. Archivio Centrale dello Stato, Roma

09 Trieste Castiglioni

09 Trieste Castiglioni

Trieste, novembre 1938. Mameli Castiglioni, proprietario non ebreo di alcuni negozi, fa pubblicare un annuncio sul principale quotidiano della città per manifestare pubblicamente la sua "arianità". Il Piccolo, 20 novembre 1938. Archivio di Stato, Trieste

10 Milano Il Regime Fascista

10 Milano Il Regime Fascista

Milano, dicembre 1938. Tipici manifesti antisemiti. Il Regime Fascista, 18 dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

11 Milano Il messaggero

11 Milano Il messaggero

Milano, dicembre 1938. Il Messaggero pubblica la foto dello stesso "negozio ariano" de Il Regime Fascista. Il Messaggero, 16 dicembre 1938. Biblioteca di storia moderna e contemporanea, Roma

12 Corriere della sera

12 Corriere della sera

Milano, dicembre 1938. Affissione di un manifesto antisemita. Corriere della Sera, 17 dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

13 Milano Il popolo d’Italia

13 Milano Il popolo d’Italia

Milano, centro, dicembre 1938. Affissione di scritte antisemite. Il Popolo d’Italia, 14 dicembre 1938. Biblioteca di storia moderna e contemporanea, Roma

14 Firenze la nazione

14 Firenze la nazione

Firenze, dicembre 1938. Negozio con la scritta: "È proibito l’ingresso agli ebrei". La Nazione, dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

15 Roma Il Resto del Carlino,

15 Roma Il Resto del Carlino,

Roma, dicembre 1938. Affissione di scritte antisemite. Il Resto del Carlino, 17 dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

16 Bologna Il Resto del Carlino,

16 Bologna Il Resto del Carlino,

Bologna, dicembre 1938. Affissione di scritte antisemite. Il Resto del Carlino, 28 dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

17 Il Popolo di Trieste

17 Il Popolo di Trieste

Trieste, dicembre 1938. Notizie su scritte antisemite comparse in città. Il Popolo di Trieste, 17 dicembre 1938. Biblioteca Civica "A. Hortis", Trieste

18 Trieste Il Piccolo

18 Trieste Il Piccolo

Trieste, Volti di Chiozza 1, dicembre 1938. Si invitano gli ebrei a non entrare nel Caffè-Bar "Portici". Le ultime notizie. Il Piccolo delle ore diciotto, 21 dicembre 1938. Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano

19 Il Popolo di Roma

19 Il Popolo di Roma

Roma, dicembre 1938. Negozio con la scritta: "Attenzione. È vietato l’ingresso agli ebrei". Il Popolo di Roma, 15 dicembre 1938. Biblioteca Civica "A. Hortis", Trieste

20 Torino La Stampa

20 Torino La Stampa

Torino, dicembre 1938. Una libreria pubblicizza la presunta "arianità" dei suoi dipendenti. La Stampa, 18 dicembre 1938. Biblioteca del Senato della Repubblica Giovanni Spadolini, Roma

21 Comune di Torino

21 Comune di Torino

Torino, 1938 circa. Locale con scritta antisemita. Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "Giorgio Agosti" (Istoreto), Torino

22 Scritte Venezia

22 Scritte Venezia

Venezia, marzo 1940. La Prefettura segnala l’affissione di manifesti antisemiti in città. Archivio Centrale dello Stato, Roma

23 Bergamo

23 Bergamo

Bergamo, negozi di abbigliamento Sacerdote. "Giudeo lebbroso" e altre scritte antisemite. Collezione famiglia Sacerdote, Bergamo / Fondazione Bergamo nella storia

24 Negozio ebreo

24 Negozio ebreo

Trieste, "Chiuso per sempre negozio ebreo". Scritte sulla vetrina di un negozio in Corso Vittorio Emanuele III, 24 (oggi Corso Italia). Si tratta del negozio di tessuti e confezioni, con annessa sartoria, di Giacomo Zitrin. Il negozio viene chiuso nel 1940. Fondazione...

25 Manifesti Roma

25 Manifesti Roma

Roma, luglio 1941. Volantino antisemita, intitolato "Abbasso gli ebrei", distribuito nella capitale. Archivio Centrale dello Stato, Roma

26 Aldo Gay

26 Aldo Gay

Roma, anni ’40. Il pittore Aldo Gay disegna le aggressioni subite da parte di antisemiti al Portico d’Ottavia (1940) e in via Appia (19 luglio 1943). Collezione famiglia Gai, Roma

27 Trieste

27 Trieste

Trieste, 19 ottobre 1941. La Legione territoriale carabinieri reali descrive le devastazioni antiebraiche compiute da circa 80 fascisti in un comunicato per il ministero dell’Interno. Archivio Centrale dello Stato, Roma

28 Trieste 1941

28 Trieste 1941

Trieste, ottobre 1941. La Sinagoga imbrattata da squadre fasciste. Archivio fotografico dell’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, Trieste

29 Trieste 1942

29 Trieste 1942

Trieste, luglio 1942. L’interno della Sinagoga devastata dai fascisti. Archivio fotografico dell’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, Trieste

30 Ferrara

30 Ferrara

Ferrara, settembre 1941. Il Tempio di rito spagnolo devastato dai fascisti. Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano

Naviga tra le gallerie fotografiche della mostra

Prossima galleria

Galleria precedente

Torna alla pagina descrittiva di questa galleria

Torna alla pagina descrittiva